Venerdì 15 Febbraio/Jazz Night – Phla’s Infinitrio feat. Federico Pascucci

Dalle 22:00 – live on stage
Phla’s Infinitrio feat. Federico Pascucci

Phla’s Infinitrio nasce tra i banchi (si fa per dire) del conservatorio di Roma,dipartimento di jazz. Tre giovani (chi più chi meno) studenti, musicisti, studiosi di musica, desiderosi di andare ben oltre la concezione accademica per esplorare la musica dal punto di vista artistico, estetico, ma soprattutto umano. Dopo una serata/jam presso uno dei peggiori bar de Appio/Tuscolano, il bassista, Flavio Bertipaglia ne prende umilmente le redini, e l’obbiettivo cambia da “tributo ai grandi sax del jazz-da Parker a Henderson” a “suoniamo, e cerchiamo di non litigare per 20 minuti,e vediamo cosa succede”.

FEDERICO PASCUCCI è un musicista italiano che ha vissuto l’esperienza della musica jazz attraverso un’intensa attività di studi e concerti per l’Europa, vivendo stabilmente nelle città di Lisbona, Amsterdam e Roma. Nel corso della sua carriera di studi ha avuto numerosi insegnanti come Kurt Rosenwinkel, Eric Harland, George Garzone, Jim Snidero, Jeff Ballard dagli USA, così come maestri italiani come Pierluigi Quarta, Maurizio Giammarco, Enrico Rava, Paolo Fresu e Gianluigi Trovesi, nelle scuole di Testaccio (Roma), il Conservatorio di Frosinone, la Fondazione Siena Jazz ed il Conservatorium van Amsterdam.
Al presente il suo lavoro artistico comprende una dettagliata ricerca negli stili musicali dei Balcani e dell’Asia Minore che lo porta alla stesura della tesi magistrale “The saxophone in the Balkans – Radici e segreti del sassofono Rom in Macedonia” (Conservatorium van Amsterdam
2016), alla collaborazione con le orchestre zingare macedoni Kocani Orkestar (tour 2016) e
Sercuk Orkestar, con il fisarmonicista bulgaro Martin Lubenov e alla creazione di progetti
musicali come Errichetta Underground (Italia), Tugoslavic Orkestar (Portogallo) e F.P.East Trio
(Italia/Bulgaria).
Dal 2006 la folta attività concertistica lo porta a viaggiare per i palchi di festival e club
internazionali con progetti come European Saxophone Ensemble (Belgio, UE), Agios Lavrentios
Brass Band di Hayden Chisholm (Grecia, Germania), Errichetta Underground (Italia), Malson,
Kumpania Algazarra, Nelson Cascais Decateto (Portogallo), WAS (Portogallo, Francia),
Animatronic Leviathan (Olanda, Germania), Storytellers (Italia).
Nel 2010 vince il “Premio della critica” nella competizione ufficiale dei conservatori italiani
“Premio delle Arti”
Nel 2011 il film “The dark side of the sun” di C.S.Hintermann per cui ha lavorato come
compositore vince il premio per la miglior colonna sonora al Sulmona Film Festival.
Dal 2011 è organizzatore dell’Errichetta Festival, uno degli eventi più importanti per la musica
tradizionale dell’Est in Italia.

Share

I commenti sono chiusi.