Renoize 2017 Acrobax Project
Libertà per tutti gli arrestati di Roma, Napoli e della Valsusa

Libertà per tutti gli arrestati di Roma, Napoli e della Valsusa

Il 13 febbraio 2014, a Roma, alle prime luci dell’alba decine di agenti si sono presentati sotto diverse occupazioni abitative per prelevare 17 attivisti a cui hanno notificato 7 arresti domiciliari e 10 obblighi di firma per aver partecipato alla manifestazione del 31 ottobre, con capi di imputazione che vanno dall’adunata sediziosa alla resistenza pluriaggravata e perfino alla rapina. Una manifestazione che è stata un momento di grande partecipazione popolare che voleva raggiungere la Conferenza Stato-Regioni che discuteva di politiche abitative ripetendo lo slogan “una sola grande opera: casa e reddito per tutti/e”.

Share
Le lotte sociali non si arrestano! Liberare tutti vuol dire lottare ancora!

Le lotte sociali non si arrestano! Liberare tutti vuol dire lottare ancora!

Il percorso meticcio a cui hanno dato vita le giornate nazionali del 18 e 19 Ottobre  “Una sola grande opera: casa e reddito per tutti!” ha dato nuova energia e consapevolezza alle lotte e ai conflitti che in tutti i territori di questo martoriato paese uniscono i  mille volti della precarietà generalizzata con cui dobbiamo fare i conti nella quotidianità delle nostre vite.  In questi giorni numerose “misure cautelari” hanno colpito decine di attivisti, dai  disoccupati e precari napoletani ai facchini di Bologna, fino alle accuse pesantissime mosse verso i compagni dei movimenti per il diritto all’abitare romani. Si tenta così di indebolire e destabilizzare un movimento composto da migliaia di persone, che dalla Val di Susa a Palermo lottano giorno dopo giorno per strappare pezzetti di reddito e di dignità sociale, attraverso pratiche di riappropriazione diretta, di rivendicazione sui posti di lavoro, di resistenza  agli sfratti, attraverso la difesa dei territori contro le speculazioni e le privatizzazioni, contro questo modello di sviluppo.  I riflettori sono puntati sulle bagarre parlamentari, per la terza volta in un anno cambia il presidente del consiglio, in realtà per non cambiare niente.

Share
Sabato 15 Febbraio | Chiudiamo Ponte Galeria!

Sabato 15 Febbraio | Chiudiamo Ponte Galeria!

Corteo al Centro d’Identificazione ed Espulsione

MAI PIÙ CIE – DIRITTI E ACCOGLIENZA PER TUTT@

Sabato 15 febbraio 2014 corteo al Centro d’Identificazione ed Espulsione di Roma-Ponte Galeria

Dopo le mobilitazioni dell’autunno per casa e reddito, la Roma Meticcia è tornata in piazza il 18 dicembre. Un corteo numeroso e
determinato ha attraversato le strade della capitale nella “giornata internazionale dei migranti” per chiedere una legge organica che garantisca il diritto d’asilo, la chiusura dei CIE, un’accoglienza dignitosa contro il business delle cooperative a partire dal diritto all’abitare e l’abrogazione di tutti i provvedimenti legislativi in materia di immigrazione che minano la libertà e il diritto di scelta delle persone a muoversi e risiedere dove meglio credono.

Share

Giovedi 13 febbraio | Tutt* liber* Tutt* in piazza – Dalla Valle alla metropoli le lotte non si arrestano

rage-300x15513 febbraio: l’assedio continua
 
I movimenti sociali rispondono in piazza agli arresti avvenuti a Roma e a Napoli questa mattina.
 
 Questa mattina, a Roma, alle prime luci dell’alba decine di agenti si sono presentati sotto diverse occupazioni abitative per prelevare 17 attivisti a cui hanno notificato 7 arresti domiciliari e 10 obblighi di firma per aver partecipato alle giornate di lotta contro l’austerity e la precarietà dell’autunno scorso. In particolare ai 17 attivisti viene contestata la partecipazione alla manifestazione del 31 ottobre, con capi di imputazione che vanno dall’adunata sediziosa alla resistenza pluriaggravata e perfino alla rapina. Si è trattato di un momento di grande partecipazione popolare che, in continuità con l’assedio di Porta Pia del 19 ottobre, voleva raggiungere la Conferenza Stato-Regioni che discuteva di politiche abitative. In particolare lo stesso ministro Lupi aveva rimandato al 31 ottobre la decisione sul blocco generalizzato degli sfratti e sulle necessità di politiche abitative pubbliche poste dai movimenti nell’incontro avvenuto al ministero delle Infrastrutture, riassumibili nello slogan “una sola grande opera: casa e reddito per tutti/e”. L’assedio del 31 ottobre sotto a Palazzo Chigi ha ottenuto l’autorizzazione a spostarsi sotto la sede della Conferenza ma è poi stato arbitrariamente fermato e caricato a via del Tritone. Quei momenti di tensione, che hanno visto i manifestanti tutti a volto scoperto rivendicare i propri diritti,  sono stati tradotti in un impianto accusatorio tutto politico finalizzato a criminalizzare anche preventivamente le prossime iniziative di lotta, a partire dal corteo di sabato prossimo contro il CIE di Ponte Galeria.
Share
Venerdi 14 Febbraio | Onda Calabra

Venerdi 14 Febbraio | Onda Calabra

Venerdì 14 Febbraio un’ ONDA CALABRA vi travolgerà!

Alle ore 18.00  presentazione del libro ” AL DI LA’ DELLA MALA ” di Claudio Dionesalvi e Silvio Messinetti

TRATTORIA CUCINODROMA con ” i sapori del sud ” attiva dalle 20.30

…..a seguire TARANTELLA e CONCERTO!

Si esibiranno gli SPASULATI – SANTINO CARDAMONE in concerto

Sarà attivo il banchetto informativo e di vendita delle ARANCE DI ROSARNO

Share
Sabato 15 Febbraio | Presentazione scuola del Giardinere Sovversivo

Sabato 15 Febbraio | Presentazione scuola del Giardinere Sovversivo

Sabato 15 febbraio 2014 presso  L.O.A. Acrobax  Via della Vasca Navale 6  i Giardinirei Sovversivi sono lieti di inaugurare con voi … l’ a.a. 2014 della Scuola del Giardiniere Sovversivo
Share
Domenica 16 Febbraio | Editoria in movimento: No Macero, No Tav

Domenica 16 Febbraio | Editoria in movimento: No Macero, No Tav

Domenica 16 febbraio si svolgerà l’inaugurazione di Antò – Libreria e Centro di Documentazione in movimento (spazio Tunnel, ex Cinodromo) dedicato ad Antonio Salerno Piccinino. Alla base del progetto c’è la necessità di cominciare un percorso di condivisione di saperi che abbia veramente un respiro aperto e non identitario e che preveda momenti continuativi di studio, ricerca e discussione autogestiti. Il percorso è appena iniziato, tutto è ancora da costruire e speriamo di poterlo fare insieme a tutt* voi. Durante la giornata organizzeremo una vendita di libri che s’inserisce all’interno dellacampagna #MaceroNo lanciata da Derive Approdi e altre case editrici, inaugurata ad Antò il 31 Dicembre: salviamo dal macero centinaia di libri (di DeriveApprodi, Meltemi, DuePunti edizioni, Manifesto Libri ed Eleuthera) per rivenderli a 3 euro l’uno. Inoltre presenteremo, insieme a DeriveApprodi, il corso da noi organizzato “Editoria in Movimento: il mercato editoriale italiano e le pratiche di autogestione dagli anni ’70 ad oggi” che comincerà il 7 Marzo per una durata di  un mese per due lezioni a settimana (mercoledì e venerdì dalle 18 alle 20).

Share
Giovedi 6 Febbraio | La Lunfarda: Aperitango nel Nuovo Tunnel

Giovedi 6 Febbraio | La Lunfarda: Aperitango nel Nuovo Tunnel

Giovedì 6 Febbraio presso il L.o.a Acrobax sito in Via della Vasca Navale 6 si inaugura un nuovo piccolo spazio per il tango popolare a Roma!Un bellissimo spazio, interamente costruito con i criteri della bioedilizia per ballare tango e non solo! Ci sarà anche un ricco buffet ad accompagnare il vostro aperitivo e le immancabili empanadas argentine.

Share
Venerdì 7 Febbraio | Concerto Live *2Pigeons* Acoustic Session Tour

Venerdì 7 Febbraio | Concerto Live *2Pigeons* Acoustic Session Tour

Pigeon1 & Pigeon2 non sono sposati. Sono una coppia di musicisti, un italiano ed una cantante americana, la loro etichetta discografica è La Fabbrica Etichetta Indipendente; e per una musica Indipendente e di qualità Venerdì 7 Febbraio presenteranno il loro ultimo disco ” Akustik ” con un concerto Live al L.O.A. ACROBAX.
Dalle ore 20.30 sarà attiva la Trattoria CUCINODROMA
A seguire selezioni musicali MissLoony – Mr3p
Share
Con l'amore degli insorti

Con l’amore degli insorti

Ciao Antò!

Il 17 gennaio del 2006 un terribile silenzio si espandeva nelle strade di Roma, nei quartieri, negli spazi sociali, nelle case occupate, nelle palestre popolari, in tutti quegli interstizi urbani che rendono unica questa città. Luoghi di libertà che tu attraversavi, difendevi e per cui lottavi, arcipelaghi sociali in cui il tuo carattere ha contribuito a costruire comunità meticce, resistenti e solidali. Nella giungla precaria dei lavori forzati, della solitudine, della competizione e dell’egoismo esasperato i tuoi complici erano tutti gli uomini e le donne in conflitto per la conquista dei propri diritti, della propria vita o alla ricerca di un attimo di libertà. Non c’era bisogno di presentazioni bastava respirare insieme, cospirare ci faceva sentire liberi dalla precarietà, non era importante vincere o perdere. Anche perché abbiamo vinto ben poco.

Share