8-9-10 Ottobre | R-esistenza Jazz Festival. Tutto il Jazz impossibile

Più vivo, attivo e combattivo che mai il Collettivo R-Esistenza Jazz torna a proporre, dopo la gloriosa esperienza dello scorso anno, il secondo festival: Tutto il Jazz Impossibile. Ovvero, come scoprire in tre giorni di festival tutte le vie percorribili dall’incontro di questo linguaggio musicale con altre forme di espressione artistica.

R-esistenza jazz è una struttura trasversale, composta da competenze diversamente impegnate nell’ambito di produzioni legate al mondo dell’arte in generale e del jazz nello specifico. ne fanno parte: operatori culturali, jazz club, giornalisti, uffici stampa, tecnici, scuole di musica, associazioni culturali, artisti.

Si avvale quest’anno del supporto organizzativo di LOA Acrobax e dell’Ass. Disordinati Musicali, con la partecipazione di 250 musicisti che metteranno a disposizione i loro progetti più interessanti, guidandoci in un viaggio che attraversa infinite possibilità di contaminazione sonora, con risultati spettacolari.
Dalle radici africane fino alla fusione con i suoni digitali Tutto il Jazz Impossibile sarà, soprattutto, grande festa di musica!

 

12047083_1709082702653427_1123535703323485873_n

Una 3 giorni stellare, dove la musica si fa protagonista e veicolo di una indispensabile battaglia di civiltà. Dove viene ribadito il diritto ad esprimere l’urgenza dell’arte in tutte le sue forme, dove l’interplay, la connessione, il dialogo sono il motivo fondante di un risorgimento culturale senza precedenti, in un panorama asfittico che vuole invece mortificare chi al deserto e all’omologazione sceglie i sentieri impervi della “montagna”.
Il jazz torna a essere la voce potente dei territori, il dialogo urgente fra la capacità dell’arte di parlare il linguaggio dell’universo e il bisogno improrogabile di espressione di storie, persone, di verità artistiche di carne e sangue, e di risate e lacrime e sudore.
Il jazz è qui, gente! Come un danzante Conte di Montecristo. Una musica nuova ogni volta, che non ha mai smesso di impastare gagliardamente suoni e culture.
Durante tutta la 3 giorni del Festival all’interno del L.o.A.Acrobax saranno allestiti punti ristoro a cura dei laboratori che animano lo Spazio, proponendo una cucina popolare dove il sapore si abbina alla convivialità. Saranno inoltre in funzione bar e birreria a partire dalle ore 19,00 e per tutta la notte..”

Il cartellone

GIOV. 8 – PALCO ESTERNO – PALCO GRANDE
Russian Crossover Project § Valerio Serangeli
Collettivo Urban Jazz
Claudio Corvini – Andrea Biondi – Andrea Gomellini – Jacopo Ferrazza – Valerio Vantaggio – Andrea Memeo
Roots Magic § Popolla – Spera – Tedeschi – De Fabritiis
Mario Corvini – Estemporanea Colori
Testaccio Orchestra
“OPEN DOOR ” § Francesco LO CASCIO – Ivano NARDI – Mario PALIANO

GIOV.8 PALCO INTERNO – SALA ROSSA
Beatitudes – Silipo & Bonacci ProudAction
Mosbanda + Guido Rossi Voice Narrator
MC3 Marco Colonna § Marco Colonna clarinetti – Fabio Sartori hammond – Claudio Sbrolli batteria
Quartetto Ce’Crolla – Natalio Mangalavite solo piano – Doppio set
Salsone – Di Majo – Vitale – Possenti
Daniele Pozzovio – Bulgarelli – Ariano

VEN.9 – PALCO ESTERNO
Esacordo Jazz Band
Antonello Leofreddi – viola | Nicola Stilo – piano | Carla Marcotulli – voce
Antonio Apuzzo Armolodoritmico Ensemble “Ornette is Now!”
Polimorphic Orchestra + Salis (Guest)
“A Duck in a Tree” Brezza – Amptek Alex Marenga – Macera
MONTMARTRE JAZZ 6TET § Maurizio Urbani TS – Mauro Verrone AS – Vincenzo Lucarelli P – Gerardo Bartoccini CB – Massimiliano De Lucia D

 VEN.9 – PALCO INTERNO
Marilena Paradisi & Danilo Zanchi Duo
Riccardo Fassi – Steve Cantarano – Alessandro Marzi (Drum a DX)
Pippo Matino § Silvia Barba – BASSVOICE PROJECT
ZY Project – Angelo Olivieri
Antonello Salis & Sandro Satta
MAT § Marcello Allulli – Francesco Diodati – Ermanno Baron
Francesco Mazzeo – Alessandro Gwis – Davide Grottelli

SAB.10 – PALCO ESTERNO
Ensemble Percussioni Kirimba h.17.00 – 18.00
Spettacolo per bambini

 SUI 2 PALCHI

Dalle h.18.30 e per tutta la notte
DJ LIVE SET
“World Dance Jazz Festival”
con la partecipazione dei DJs più noti della movida romana

 incursioni musicali di
SALIS | MAZZEO | DI PATRIZIO | CINTIO | PELLIZARI | ZENOBIO | BREZZA | MATINO
e altri musicisti straordinari

Le Urban Band di CONTROCHIAVE e di SPMT in giro per il festivàl: FANFAROMA e STRADABANDA

Share

I commenti sono chiusi.