Io Non Dimentico | 2006-2016 Renato Biagetti Contro Ogni Fascismo Acrobax Project
Rugby Serie C | Le domeniche degli All Reds al cinodromo

Rugby Serie C | Le domeniche degli All Reds al cinodromo

Calendario stagione 2014/15 della Serie C di Rugby. In grassetto le partite degli All Reds in casa, nel campo Renato Biagetti all’ex cinodromo.

1544321_722328221154465_7874990233136919737_n

Andata.

12 Ottobre  15:30   VILLA PAMPHILI 2 – ALL REDS
19 Ottobre  15:30   ALL REDS – ROMA URBE
26 Ottobre  14:30   TUSCIA – ALL REDS
02 Novembre  14:30   ALL REDS – SARACENI CIVITAVECCHIA
16 Novembre  14:30   PRAENESTE – ALL REDS
30 Novembre  RIPOSO
07 Dicembre  14:30   FIUMICINO – ALL REDS
14 Dicembre  14:30   ALL REDS – TIVOLI
21 Dicembre  14:30   ALL REDS – SPARTACO
18 Gennaio  14:30   MONTEVIRGINIO – ALL REDS

Ritorno.

1 Febbraio  14:30   ALL REDS – VILLA PAMPHILI 2
15 Febbraio 14:30   ROMA URBE – ALL REDS
22 Febbraio  14:30   ALL REDS – TUSCIA
1 Marzo  14:30  SARACENI CIVITAVECCHIA – ALL REDS
8 Marzo  14:30  ALL REDS – PRAENESTE
22 Marzo  14:30   Riposo
29 Marzo  15:30  ALL REDS – FIUMICINO
12 Aprile  15:30  TIVOLI – ALL REDS
19 Aprile 15:30   SPARTACO – ALL REDS
26 Aprile 15:30   ALL REDS – MONTEVIRGINIO

 

Share
Sabato 18 Ottobre | La Festa inizia adesso (Roma Trash All Starz)

Sabato 18 Ottobre | La Festa inizia adesso (Roma Trash All Starz)

“La Popolare” e “All Reds” sono lieti di invitarvi ad un evento imperdibile: serata danzante a sostegno dei progetti di sport popolare del L.O.A Acrobax.

Sabato 18 ottobre 2014: ” divertimento minimo garantito! per tutt* ”
A farvi ballare, cantare, saltare, abbracciare, sgolare: la Rotas!
La Romatrash Allstarz, crew di digei militanti, impegnati nella missione di far capire al mondo intero quanto le produzioni musicali degli ultimi cinquanta anni abbiano influenzato e gravato sulle nostre vite.
Culturalmente, socialmente, politicamente, artisticamente…
Il peso delle etichette discografiche ci impone di ascoltare anche l’inascoltabile. Contenti.

Trash vuol dire rifiuto, non rinunciare al divertimento.
Rotas. e sai cosa balli..
“nella metropoli o sul quadrato, mai un passo indietro!”

Share
Il passo dello sherpa. Appello di Doc(k)s agli spazi sociali

Il passo dello sherpa. Appello di Doc(k)s agli spazi sociali

Il progetto DOC(K)S (www.idocks.it) nasce su impulso di DeriveApprodi e intende proseguire e ampliare il suo lavoro ventennale sul fronte della produzione di «prototipi mentali» e strategie teoriche per la critica dell’esistente. La nostra convinzione è che oggi, se si vuole incidere nei processi sociali, occorre operare un salto di qualità nell’organizzazione della proposta culturale, andando a costituire una rete di produzione e distribuzione esplicitamente indipendente.

Share
Sabato 4 Ottobre | The Rebel Side #3

Sabato 4 Ottobre | The Rebel Side #3

Dalle 15 presentazione dei laboratori e dei percorsi presenti ad Acrobax, mostre, musica, degustazioni e cibo.

Dalle 22: Dancehall Raggae con Radio Torre Sound System e Kontramina, a seguire Dawn Penn

In funzione pizzeria, enoteca, trattoria. Durante tutto il giorno mostra a cura di Acrobax Expo , Laboratorio “Serigrafia Acrobatika” Stampe libere su maglie/felpe, banchetto informativo TerraRivolta

Share
Assemblea costituente del Laboratorio romano per lo sciopero sociale, 26 settembre, ore 17, Officine Zero

Assemblea costituente del Laboratorio romano per lo sciopero sociale, 26 settembre, ore 17, Officine Zero

Come previsto in primavera, dopo l’approvazione del DL Poletti, sul Jobs Act il governo Renzi sta accelerando. Già da tempo, infatti, era chiara la natura dello scambio: la BCE sostiene politiche monetarie (debolmente) espansive, Bruxelles favorisce (?) maggiore flessibilità sui bilanci, ma i PIIGS, più nel dettaglio l’Italia, devono riformare il mercato del lavoro. La Legge delega, che entro i primi giorni di ottobre dovrebbe essere approvata dal Senato, potrebbe essere sostituita da un decreto. Una misura legislativa d’urgenza per cancellare lo Statuto dei lavoratori e rivedere gli ammortizzatori sociali nel senso dei sistemi di workfarenordeuropei. E avere poi qualche denaro in più (libero dalla stretta del Fiscal Compact) per la Legge di stabilità.

Share
26 Settembre | Cena Sociale di Pesce

26 Settembre | Cena Sociale di Pesce

Dopo la fantastica cena del 27 Giugno torna a grande richiesta la CENA SOCIALE DI PESCE FRESCO!
Se non amate il pesce o siete vegetariani o vegani potrete gustare un sanissimo e gustosissimo MENU VEGANO!!

Il Menù di pesce completo con antipasto, primo, secondo contorno e vino : 15 euro
Menù vegano : 10 euro

A breve pubblicheremo il Menu completo voi intanto non perdete tempo! Prenotatevi!

Prenotatevi a info@acrobax.org

Il ricavato sarà a sostegno delle spese legale delle lotte sociali.

Le lotte non si arrestano ma neanche l’appetito quindi apparecchiatevi Venerdì 26 Settembre all’ Acrobax!

Share
Ciao Chucky!

Ciao Chucky!

Chucky Vecchiolla, imputato per i fatti del 15 ottobre 2011 a Roma, ieri sera ha decico di lasciarci.  Ha deciso di spezzare le catene della repressione per volare libero.

Chucky era un compagno, un ragazzo fragile, che quel 15 ottobre aveva sulla propria pelle l’ inquietudine di una vita di precarietà ed esclusione che un potere bastardo ha deciso che di relegare intere generazioni. Eravamo tutti in piazza il 15 ottobre, complici e solidali.  In questi mesi abbiamo sentito tante volte Chucky, ha scritto riflessioni per l’osservatorio sulla repressione… ma un uomo libero non ama le catene… per questo Chucky è una “vittima di Stato”, di uno Stato che ci ha dichiarato guerra… dobbiamo resistere, anche Chucky, per liberarci tutti dalle catene della repressione. Ciao Chucky vola libero, come noi ti giuriamo che questo potere sporco odioso e brutto un giorno lo batteremo, e quel giorno sarà inesorabile e tu sarai con noi!

Share
27 e 30 Agosto | Renoize 2014 Naturally Against Fascism

27 e 30 Agosto | Renoize 2014 Naturally Against Fascism

A 8 anni dall’assassinio di Renato non abbiamo perso la determinazione di raccontare la sua storia, le sue passioni e attivare l’ingranaggio della memoria. In 8 anni però abbiamo vissuto sulla nostra pelle, e nella consapevolezza di un’intera città, che l’unico modo per far vivere quella memoria e far in modo che fortifichi le radici per il futuro, è farla vivere nel presente, nella creazione di percorsi e progetti, di incontri e nessi, di battaglie e resistenze.

Share
"Il Fascismo non è estinto. Ecco perché dobbiamo ricordare mio figlio Renato" intervista a Stefania

“Il Fascismo non è estinto. Ecco perché dobbiamo ricordare mio figlio Renato” intervista a Stefania

Pubblichiamo l’intervista di Roma Today. Parla Stefania Zuccari, la madre di Renato Biagetti il giovane assassinato il 27 agosto del 2006 a Focene fuori da una discoteca. Fino al 30 agosto il festival Renoize lo ricorda.

Un dolore che non si diminuisce con il tempo ma capace di non offuscare la forza e “di un ricordo in grado di unire tanta gente”. Stefania Zuccari, a otto anni dall’uccisione di suo figlio, Renato Biagetti, ricorda quel tragico evento la cui memoria è ormai diventata un appuntamento fisso per la città. Era la notte tra il 26 e il 27 agosto del 2006 quando Renato, 26 anni, uscendo con degli amici da una serata reggae sulla spiaggia di Focene, venne aggredito da due ragazzi.

Share
Il Volturno si ri-attiva

Il Volturno si ri-attiva

# Il Volturno si ri-attiva. # Mercoledì 23 ore 18. Il Volturno, luogo di produzione e fruizione di cultura indipendente, contenitore di soluzioni sociali, è stato sgomberato Martedì 15 Luglio. A migliaia e migliaia di persone, per dare un numero, ma potremmo parlare di intera cittadinanza, è stato sottratto uno spazio di libera condivisione, scambio di saperi, espressione, formazione, aggregazione, critica e proposta sociale. Uno spazio libero, sia relativamente alla sua accessibilità assoluta sia perché slegato dalla tentazione, oppure dal ricatto, del profitto. Coloro che sono stati privati di questo spazio al centro dei bisogni e dei desideri di tutt@, in primo luogo i “SENZACULTURA”, invaderanno le strade di questa città, perché non hanno altro posto, perché ne sono stati privati. Incominceranno a farlo, scegliendo proprio la strada davanti al Volturno.

Sarà un’invasione culturale che porterà arte, colori, comunicazione, relazioni davanti a quella porta che un tempo ospitava un capolavoro della Street Art e oggi, invece, ospita il malessere dell’egoismo individuale, un capolavoro della speculazione privata dalle imperscrutabili tinte nere.

Share